Alberto Stenico

Sarà l’età, ma non sopporto più le discussioni dove la cosa più importante è con chi ti schieri. Da una parte tutta la ragione, dall’altra tutto il torto. Punti di domanda, dubbi, necessità di approfondimenti non sono cose ammesse. Si sa già tutto: devi stare o di qua, o di là. Con l’immigrazione il confronto si esprime nella dicotomia razzista/buonista, mentre la complessità di questa tematica richiederebbe un grande sforzo di ascolto, comprensione e analisi di quello che sta succedendo e delle sue conseguenze epocali. Non bastano gli schieramenti nelle grandi ideologie (sono di destra/sono di sinistra), o nelle opzioni religiose (lo dice Papa Francesco) per risparmiarci la fatica individuale di capire e imparare in prima persona. È una cosa che rivendico: cercare le risposte senza sottopormi all’obbligo di schieramento. Che libertà!
(www.albertostenico.it)

A poter festeggiare la fine di controversie etniche, sono pochi nel mondo. Per molti sarebbe un sogno: nel Medio Oriente, negli Stati ex sovietici, solo per rimanere vicini a noi. Read More

Nell’anno di grazia 2017, uno studio dell’Accademia Europea di Bolzano ci informa che la conoscenza della seconda lingua – rispettivamente italiana e tedesca – tra gli adolescents altoatesini sta peggiorando. Read More

Mondragone in provincia di Caserta, Crotone in Calabria: i luoghi di residenza o di nascita degli operai edili morti nei cantieri nelle ultime settimane in provincia di Bolzano. Al nord per lavoro, ci hanno lasciato la vita. Costruivano opere di interesse pubblico per noi. Consideriamoli nostri cittadini onorari.
(www.albertostenico.it)

Il primo fatto sorprendente nella storia sindacale locale dei metalmeccanici, fu l’elezione qualche decennio fa nel consiglio di fabbrica dell’Iveco di Bolzano di un apprezzato delegato unitario di lingua tedesca che era contemporaneamente…il capitano degli Schützen. Si ribaltava il teorema che vedeva i metalmeccanici, punta di diamante sindacale “italiana”, da una parte e dall’altra, a migliaia di miglia di distanza, un’associazione conservatrice e tradizionalista come quella degli Schützen: evidentemente però le cose stavano cambiando e i fatti smentivano certi stereotipi. Read More