Alberto Stenico

In questi giorni di enormi calamità naturali, abbiamo riscoperto in Italia l’importanza della protezione civile e in particolare dei pompieri: per quello che stanno facendo, stanno diventando i nostri nuovi eroi. Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha buoni motivi per affermare: “La protezione civile? Teniamocela stretta! Se lo dice lui da Roma, tanto, più possiamo dirlo noi da Bolzano e da Trento, dove la protezione civile, prima che un fatto istituzionale, è da sempre un…”movimento dal basso” molto partecipato.
Osservando la più antica immagine (1905) rimasta del mio nonno paterno, lo vedo in posa e in divisa da “zappatore pompiere volontario” con i suoi 20 colleghi tutti abitanti di un comune del Trentino con meno di 800 anime. Era il nucleo di base di una protezione civile diffusa fin dalla metà dell”800 su tutto il territorio e che si è conservata in spirito ed efficacenza fino ai giorni nostri.
Nella stessa epoca, a metá dell”800, e in conseguenza delle tragedie causate dalle slavine ed alluvioni, si costituì nella nostra regione il servizio dei Bacini Montani, che mise in sicurezza i torrenti e le ripide falde delle montagne dalle quali potevano precipitare valanghe e slavine.
Storie di forme di organizzazione tipiche del Tirolo storico, ma ancora oggi della massima attualità.
Modelli sociali, quelli del volontariato civile, che continuano fortunatamente a coinvolgere uomini (e anche donne) delle nostre province: sono 15.000 infatti i vigili del fuoco volontari in provincia di Bolzano.
Teniamoci stretta la nostra protezione civile. Quella nazionale e quella tirolese!
(www.albertostenico.it)

600 Euro al mese non bastano per prendere in affitto un monolocale a Bolzano, ma sono sufficienti per avere in concessione dalla Provincia una delle cinque preziose fonti di acqua minerale altoatesine. Canone “sociale”, ma mercato delle acque minerali in continua crescita sia per quantità, che per valore: l’Italia è il Paese con maggiori consumi in Europa e secondo al mondo, dopo il Messico. Una Mecca per i concessionari: ne beviamo (e paghiamo) 200 litri pro capite all’anno. Read More

Il giubilo della Politica Sudtirolese e di quella Trentina è più che giustificato: in un anno, il 2016, ben otto nuove norme di attuazione dello Statuto di Autonomia sono state approvate dal Governo e sono già entrate in vigore. Una vendemmia. Read More

I”voucher” per i lavori occasionali, sono sotto processo e rischiano di essere aboliti. Così chiede una parte consistente del movimento sindacale e tutti noi saremo chiamati in breve ad esprimerci su questo tema in un referendum nazionale. I voucher, 10 euro all’ora di cui 7,5 netti al lavoratore e 2,5 versati alle assicurazioni sociali, sono accusati di essere lo strumento per la diffusione di rapporti di lavoro precari e malpagati. Read More

Sui quotidiani che escono dopo la pausa della Festività non mancano le notizie sui primi nati del nuovo anno (evviva!) ma, purtroppo, anche i necrologi. Essi sono perticolarmente numerosi, visto che sono stati raccolti per alcuni giorni: 20 sul Dolomiten, 8 sull’Alto Adige. Read More